Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Look & Wellness: Centro tricologico e cura dei capelli

Alopecia femminile: le cause e i tipi più comuni

Alopecia femminile: di cosa parliamo?

Alopecia femminile: le cause e i tipi più comuni

Quando si parla di alopecia femminile, ci si riferisce a una patologia seria che comporta una consistente perdita di capelli in modo localizzato o più diffuso.

Il problema non è di poco conto e non va assolutamente sottovalutato: diverse, infatti, possono essere le ripercussioni sia dal punto di vista estetico, sia dal punto di vista psicologico. La donna affetta da alopecia, infatti, si sente colpita nel profondo, si ritiene menomata, privata di un’importante parte di sé e giunge a ritenersi poco attraente e desiderabile.

Le cause dell’alopecia femminile

Molte possono essere le cause scatenanti dell’alopecia femminile. Innanzitutto, le cause genetiche: unite a stress o a disfunzioni ormonali, esse comportano una calvizie precoce e accentuata; in secondo luogo, i livelli anomali di testosterone, disfunzioni ormonali e problemi tiroidei, possono comportare una rapida caduta di capelli.

Da non tralasciare disturbi alimentari e cause chimico-farmacologiche: una dieta povera di proteine, minerali e vitamine può comportare uno squilibrio fisico e minare la salute dei capelli; nel secondo, caso, invece, trattamenti chemioterapici, radiazioni, l’uso prolungato di antidepressivi e di altri farmaci – tra cui la particella beta utilizzata in caso d’insufficienza cardiaca – possono provocare forme, più o meno gravi, di alopecia.

Ultima causa, ma non per questo meno importante, il fattore stress: shock postraumatici, ritmi di vita troppo frenetici da gestire, possono indurre a somatizzare e la caduta dei capelli non è che una risposta del fisico a uno stile di vita diventato insostenibile.

I principali tipi di alopecia femminile

Prima di passare alla disamina vera e propria, concernenti i vari tipi di alopecia femminile, appare opportuna una distinzione tra:

  • Alopecia cicatriziale, quando la caduta dei capelli si accompagna alla distruzione dei follicoli piliferi, impedendo la ricrescita del capello;
  • Alopecia temporanea, quando la caduta dei capelli è solo momentanea, non atrofizza il follicolo pilifero e non comporta ostacoli alla successiva ricrescita dei capelli.

I casi di alopecia cicatriziale

  • Alopecia Seborroica: in questo caso, la caduta irreversibile dei capelli, è provocata da una superproduzione di sebo. Le zone più colpite sono quelle in cui c’è una maggiore presenza di ghiandole sebacee e quindi, fronte e tempie. Il sebo soffoca i follicoli piliferi, impedendone l’ossigenazione. I capelli cadono in modo continuo e rapido, fino a non riformarsi più;
  • Alopecia da forfora: una cute di per sé già particolarmente grassa o desquamata, può riempirsi di squame di forfora di colore giallastro. Di natura seborroica, annientano la vita del capello, impedendo il regolare ossigenarsi della cute e provocando l’atrofia dei bulbi piliferi;
  • Defluvium anagen: questo particolare tipo di alopecia femminile, causa la perdita irreversibile di capelli quando essi non hanno ancora terminato il loro normale ciclo di crescita. I capelli, non riuscendo a crescere in modo continuo e regolare, spuntano molto corti e sottili, senza spessore e senza lucidità. Dopo un mese dal manifestarsi, i capelli cadono fino a non ricrescere più.

I casi di alopecia temporanea

  • Alopecia areata: tra i tipi più comuni di alopecia femminile, quella definita areata, si manifesta con ampie chiazze di cuoio capelluto completamente prive di capelli e ampie zone in cui spuntano diversi peli. Ancora sconosciute le cause che generano alopecia areata: genetica, nervosismo, stress e squilibri ormonali, sono tutti fattori che possono portare ad una forma più o meno intensa di perdita di capelli;
  • Effluvium telogen: questa forma reversibile di alopecia femminile si associa a particolari avvenimenti che possono caratterizzare la vita di una donna. Tra questi, gravidanza, parto e allattamento, ma anche interventi chirurgici, anestesia, stati depressivi o sospensione improvvisa nell’uso di contraccettivi. 

Rimedi contro l'alopecia femminile

Per contrastare la caduta dei capelli, si può agire sia a livello locale, stimolando la cute e procedendo poi ai trattamenti laser per rinvigorire i bulbi piliferi oppure. L'altra alternativa per rimediare all'alopecia femminile cicatriziale è l'autotrapianto di capelli, ma si tratta di una soluzione chirurgica molto dolorosa ed invasiva per la paziente. Ecco perchè il centro Look & Wellness di Forlì-Cesena ti propone il rimedio innovativo e rivoluzionario, capace di risolvere in modo non chirurgico il problema della caduta capelli.

Si chiama 3T IONIX ed è il sistema di rinfoltimento non chirurgico che restituisce alle donne affette da alopecia femminile l'autostima e la fiducia in sè stesse, senza alterare la loro immagine.

Perché la salute e la bellezza di una donna, passano anche dai suoi capelli.

Se desideri saperne di più e vuoi provare anche tu gli straordinari effetti di 3T IONIX, prenota subito senza impegno una consulenza personalizzata presso il centro tricologico Look & Wellness di Cesena.