Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Look & Wellness: Centro tricologico e cura dei capelli

Alopecia femminile: alopecia androgenetica femminile scala di ludwig

L'alopecia femminile, una patologia sempre più frequente

Alopecia femminile: alopecia androgenetica femminile scala di ludwig

Quali sono i fattori che favoriscono la comparsa dell'alopecia femminile, in quali fasi della vita si manifesta e quali sono le sue caratteristiche? In questo articolo cercheremo di illustrarvi le caratteristiche di questa patologia e perchè si presenta.

L'alopecia androgenetica femminile, più comunemente conosciuta anche come calvizie femminile, interessa molte più donne di quanto si possa credere. Circa il 40% delle donne ne è interessato in almeno una fase della propria vita e variano sia il momento della comparsa e le relative cause scatenanti, sia la localizzazione del diradamento e sia il grado d'intensità della patologia. Per questo possiamo affermare che l'alopecia femminile ha delle caratteristiche simili, ma le cui peculiarità differiscono da donna a donna.

Analizzando in primis il momento della comparsa e le cause scatenanti insieme, si può notare che il periodo della comparsa del fenomeno patologico avviene prevalentemente nella pubertà o dopo ogni gravidanza o dopo la menopausa, mentre la causa risiede invece nella predisposizione genetica di alcuni individui femminili.

La localizzazione del diradamento nell'alopecia femminile è quasi sempre situata in maniera abbastanza uniforme sul cuoio capelluto, ma può essere maggiormente interessata l'area sommitale del capo oppure la parte frontale o magari, in maniera più lieve, la zona della scriminatura centrale.

Un altro aspetto è quello del grado di intensità dell'alopecia femminile. Esso è misurato dalla cosiddetta "Scala di Ludwig" che indica appunto qual è il grado di diradamento dei capelli nelle donne; maggiore è il grado di questa scala e maggiore è quindi la quantità di capelli che la donna ha perso.

Brevi cenni sulla "Scala di Ludwig"

Cosa ha significato questa scala nella storia della classificazione della patologia e successivi sviluppi?

Fin dal 1977 la Scala di Ludwig è stato un importante passo nello studio dell'alopecia femminile ed è stato il primo tentativo di classificazione delle sue caratteristiche. Consta di 3 gradi di diradamento dei capelli nelle donne numerati progressivamente secondo la numerazione romana in grado I, grado II e grado III. Come detto quindi, più alto è il grado di questa scala più avanzato è lo stadio della patologia.

Sebbene nei decenni si sono succedute varie revisioni di questa scala di valutazione da parte di altri specialisti che hanno dato il loro nome ad altri tipi di scale, l'impostazione iniziale rimane una pietra miliare nello studio di questa patologia.

Cenni medici sulle cause della patologia nelle donne

Quali sono le caratteristiche che in genere favoriscono la comparsa dell'alopecia femminile.

Abbiamo già detto che la causa di tale patologia è la predisposizione genetica. Le altre cause di questa malattia, compresi gli agenti ambientali o gli eventi traumatici (come un forte spavento o lo stress), sono solo dei falsi miti, ormai difficili da sfatare.

In concreto, sono i cataboliti del testosterone, che è un ormone androgeno cioè tipicamente maschile, ad avere azione su quei bulbi capilliferi, che sono già predisposti fin dalla nascita, a far sì che il capello cada o che diventi un pelo folletto, vale a dire depigmentato, sottilissimo e molto corto e che è quindi difficile da scorgere.

Per cui sono le donne che hanno una concentrazione maggiore alla media di ormoni maschili nel loro organismo a manifestare l'alopecia femminile.

Inoltre anche patologie come la sindrome dell'ovaio policistico, detta anche policistosi ovarica, influisce al fine di una più evidente manifestazione dei sintomi; così come anche l'interruzione della cosiddetta "pillola del giorno dopo" dopo averla assunta per un lungo periodo o anche l'ipotiroidismo o la carenza dell'ormone GH, detto anche ormone della crescita.

Metodi di diagnosi e terapie di intervento

Come si può diagnosticare l'alopecia femminile e quali sono i tipi di terapie che si possono adottare?

Esiste la possibilità di diagnosticare questa patologia tramite esami strumentali quali il tricogramma o la dermatoscopia o altri tipi di test, ma anche tramite delle comuni analisi del sangue con un mineralogramma per la ricerca di specifiche carenze di minerali.

Si può combattere la patologia in vari modi: sia chirurgicamente che in maniera farmacologica. L'ideale, tuttavia, per chi preferisce non scegliere la via chirurgica o assumere farmaci, è quella di affidarsi ad un centro tricologico specializzato in rimedi all'alopecia e alla calvizie. Il centro tricologico Look & Wellness propone il rimedio più efficace e non chirurgico alla caduta capelli: la protesi capelli 3T IONIX per Alopecia.

Prenota subito e senza impegno la tua consulenza gratuita personalizzata presso il Centro Tricologico di Cesena: ti mostreremo perchè 3T IONIX è davvero la soluzione che stavi cercando.