Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Look & Wellness: Centro tricologico e cura dei capelli

Caduta dei capelli e alopecia femminile

La perdita di capelli nelle donne

Caduta dei capelli e alopecia femminile

Il numero di donne che soffre di caduta dei capelli è in rapida crescita. Sono davvero numerose le cause della caduta dei capelli: stress e tensioni quotidiane, inquinamento ambientale e trattamenti cosmetici aggressivi sono alcuni dei fattori che possono incidere sul cuoio capelluto, alterando così la normale fisiologia della donna.

La caduta dei capelli nella donna assume risvolti psicologici ancora più drammatici di quelli che il problema scatena nell'uomo. I capelli, infatti, fanno parte della bellezza del viso di ogni donna e la calvizie femminile è senza dubbio molto meno accettata rispetto a quella dell'uomo: per gli uomini perdere i capelli e restarne privi non è poi così drammatico. Ci sono tantissimi soggetti maschili, infatti, che preferiscono tenere i capelli rasati.

Per una donna la caduta dei capelli significa vedere la propria femminilità danneggiata e compromessa.

Che caratteristiche ha nella donna la caduta dei capelli?

In genere la caduta dei capelli nelle donne presenta un carattere transitorio e temporaneo, purchè si intervenga in maniera tempestiva per curare il cuoio capelluto, stimolando i follicoli piliferi a produrre nuovamente capelli. Infatti laddove i follicoli piliferi saranno ancora recuperabili, la ricrescita dei capelli avverrà in tutti i casi. Fatta eccezione per i casi in cui si rende necessario l'intervento di cure mediche specifiche, è possibile optare per trattamenti tricologici mirati, in grado di migliorare la condizione del cuoio capelluto e contrastare fattori negativi connessi alla caduta dei capelli, come ad esempio l'eccessiva produzione di sebo, la forfora e la cute dei capelli secca.

I capelli sono in tutto e per tutto parti integranti del nostro corpo, da trattare con rispetto e da curare con attenzione. Quando ci dimentichiamo di curarli a dovere, oppure li stressiamo co trattamenti aggressivi come le decolorazioni e le permanenti, o non assumiamo un'alimentazione corretta o ci facciamo prendere dallo stress e dall'ansia, il nostro cuoio capelluto soffre e viene danneggiato.

Molte donne sottovalutano i "segnali d'allarme" che i loro capelli inviano, preannunciando l'imminente caduta dei capelli, e per risolvere il problema si affidano a prodotti o lozioni fai da te, che spesso, come conseguenza, portano ad un peggioramento dell'equilibrio del cuoio capelluto.

Bisogna quindi procedere con molta cautela e, alle prime avvisaglie di caduta dei capelli, prurito al cuoio capelluto o dolore alla testa, prenotare una visita tricologica ed un check-up del capello. Sottoporsi ad un test del capello, infatti, non richiede molto tempo e consente a molte donne di mantenere i capelli belli e sani.

Caduta dei capelli: quando è fisiologica e quando è patologia?

Per prima cosa bisogna precisare che entro certi limiti la caduta di capelli nelle donne è del tutto fisiologica, così come per gli uomini. Si tratta, infatti, di un ricambio naturale connesso al ciclo di ricrescita dei capelli: nel mondo animale potremmo considerare questo fenomeno un equivalente del fenomeno noto come "cambio o muta del pelo".

Caduta dei capelli nelle donne: l'Effluvio Telogen

In termini tecnici l'effluvio telogen indica una caduta anormale dei capelli, senza la comparsa di aree glabre, causata da un evento stressante psichico o fisico. Questo fenomeno colpisce soprattutto le donne e comporta un aumento temporaneo del numero di capelli caduti in fase di crescita o telogen, da cui deriva il nome della caduta.

Questo processo è il risultato di un passaggio accelerato dalla fase anagen a quella catagen ed infine alla fase telogen. La caduta dei capelli riguarda tutto il cuoio capelluto, comprese le parti laterali e posteriori della testa. I capelli che cadono ricrescono non appena termina il fenomeno di effluvio e, quindi, non vengono persi in modo definitivo. Se tuttavia la caduta è significativa può provocare capelli visibilmente diradati.

Esiste anche una caduta dei capelli stagionale, che si manifesta in concomitanza con i cambi di stagione, ovvero in primavera e in autunno.

Caduta dei capelli nelle donne: le cause principali

Molti pensano che la quantità di capelli che cadono sia il parametro principale da considerare per valutare la salute della vostra propria chioma. In realtà quella che fa la differenza è la qualità della ricrescita dei capelli.

Se la vostra capigliatura mantiene una massa e una qualità pressoché inalterati nel tempo, non dovete preoccuparvi della quantità di capelli che vedete cadere o restare attaccati alla spazzola, in quanto significa che i capelli persi vengono rimpiazzati dalla crescita di nuovi capelli. Se le cose non stanno così, significa che i vostri capelli potrebbero avere un "problema di salute".

Le cause della caduta dei capelli nelle donne possono essere di varia natura:

  • Stato febbricitante. Esso può portare ad un aumento della caduta dei capelli 8-10 settimane dopo l’episodio. Di norma in questo caso la perdita di capelli è sempre reversibile e contenuta;
  • Post-parto. Durante il periodo della gravidanza la fase anagen viene prolungata e, come conseguenza, la percentuale di capelli in questa fase può aumentare fino a raggiungere circa il 10% in più nel trimestre finale. Dopo il parto la tendenza si inverte e molti capelli in fase anagen entrano in fase catagen e quindi telogen. I capelli smettono di cadere di norma in 4-12 mesi;
  • Alimentazione inadeguata. Le carenze alimentari, di qualunque genere siano, favoriscono l’indebolimento e la persistente caduta dei capelli. Il fatto che la chioma tenda a diradarsi è una conseguenza somatica della mancanza di sostannze nutritive utili alla crescita;
  • Diete drastiche. La decisione di ridurre drasticamente la propria alimentazione in seguito ad una dieta, soprattutto nelle giovani ragazze, è molto frequente. Chi si sottopone a diete povere di proteine, verdure e frutta soffre spesso di caduta dei capelli. Donne con gusti alimentari molto rigidi, al contrario, in certi casi non assumono vitamine ed oligoelementi sufficienti. In queste condizioni la salute dei capelli può essere danneggiata e determinare una caduta capelli anomala e preoccupante;
  • Problemi alla tiroide. È molto probabile che esista una certa relazione tra la durata delle disfunzioni della tiroide (ipotiroidismo, ipertiroidismo) e il fenomeno della caduta dei capelli nelle donne. Affrontando il problema in tempi utili, il fenomeno è del tutto reversibile se, invece, l’alterazione tiroidea si protrae per tempi lunghi si può giungere anche all’atrofia di alcune delle unità follicolari;
  • Interventi chirurgici ed anestesie. Spesso può capitare che, chi si sottopone ad interventi chirurgici con anestesia prolungata ed ingente perdita di sangue, possa essere colpita da una intensa caduta di capelli. La ricrescita avviene generalmente entro 4 mesi;
  • Ansia acuta, forte stress, depressione o eventi traumatici sono talvolta cause di alopecia psicogena o da stress. Capelli eccessivamente fini, secchi e deboli, sono occasionalmente causati dagli stessi fattori;
  • Fattori genetici, ovvero l'Alopecia Androgenetica.

Soffri di caduta dei capelli e stai cercando un rimedio efficace alla caduta dei capelli? Esiste una soluzione più innovativa e rivoluzionaria degli altri: si chiama 3T IONIX ed è la protesi capelli che ti cambierà la vita e ti permetterà di riacquistare la fiducia in te stessa, se ti trovi a vivere il problema della caduta dei capelli.

Se vuoi scoprire come funziona la protesi 3T IONIX, prenota senza impegno una consulenza gratuita personalizzata presso il Centro tricologico Look & Wellness e dimenticati per sempre della caduta dei capelli.