Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Look & Wellness: Centro tricologico e cura dei capelli

Alopecia androgenetica e adolescenti: a che età può colpire?

Alopecia androgenetica e adolescenti: a che età può colpire?

Sono in tanti gli uomini affetti da alopecia androgenetica, una condizione in cui si assiste a

Cause principali di alopecia androgenetica

È sicuramente una delle condizioni più frequenti in Italia quella dell'alopecia androgenetica, un disturbo che colpisce ormai sempre più frequentemente gli uomini. Tante possono essere le cause legate a questo tipo di condizione (non si tratta di una vera e propria patologia), a partire da fattori ormonali. Infatti, il principale ormone legato alla crescita dei capelli e al corretto ricambio degli stessi è il testosterone.

Al suo interno si possono trovare una serie di enzimi che vanno ad attivare i recettori per il diidrotestosterone: proprio questa interazione è alla base dell'atrofia pilifera. Molto spesso, può essere proprio legata a questa molecola l'insorgere dell'alopecia androgenetica: alla base vi è una ereditarietà molto frequente e quindi un fattore genetico. Una predisposizione sarà presente in famiglie in cui vi sono già casi precedenti di alopecia androgenetica, giustificata dalla presenza di questo fattore ereditabile.

Alopecia androgenetica negli adolescenti

L'alopecia androgenetica è un disturbo che affligge ormai sempre più uomini in Italia.

Non c'è una età prestabilita in cui vi è maggiore possibilità di manifestazione di tale condizione: si possono però avvertire i primi sintomi anche nell'adolescenza, comunque poco marcati. Frequenti sono i casi di ragazzi che mostrano nella zona apicale della fronte un diradarsi dei capelli oltre ad una loro maggiore debolezza. Proprio questi possono essere tra i principali sintomi di alopecia androgenetica.

Ma non solo: infatti si può valutare anche visivamente l'eventuale maggiore perdita di capelli, magari strofinando la testa con un asciugamano dopo uno shampoo. Non si tratta, allo stesso tempo, di una condizione incurabile, infatti sono tante le soluzioni a disposizione di chi è affetto da alopecia androgenetica. Si va ad intervenire tramite farmaci, ma anche in maniera chirurgica con un semplice intervento di autotrapianto, ovvero prelevando follicoli piliferi da un'altra zona della testa per poi immetterli dove vi è una carenza. Anche chi non ama tecniche invasive o chirurgiche potrà usufruire di una soluzione per la terapia: si tratta di 3T Ionix di Look & Wellness.

Alopecia androgenetica: condizione sempre più diffusa

Tantissimi sono gli uomini che sono affetti da una condizione di alopecia androgenetica. I primi stadi possono manifestarsi anche in età giovane: stando infatti alle ultime statistiche, sembra che il 18% degli adolescenti inizia a perdere i capelli in un'età che va tra i 12 e i 20 anni. In tal caso, la produzione di sebo, ovvero la sostanza grassa che si trova a livello cutaneo, aumenta e nel contempo i capelli si assottigliano sempre di più. La caduta può quindi aumentare e diradare sempre di più la capigliatura con l'avanzare degli anni. Per coloro i quali hanno già casi di alopecia androgenetica in famiglia, può essere utile effettuare una analisi attenta del capello e un test genetico.

Proprio queste sono le modalità ottimali per valutare l'eventuale diagnosi di una alopecia androgenetica ereditaria. Non solo cause ereditarie però possono portare ad alopecia androgenetica: spesso possono influire anche fattori di stress e nervosismo, cosa abbastanza frequente anche nella vita di un adolescente, oltre che una corretta alimentazione.

Come curare l'alopecia androgenetica

L'alopecia androgenetica può essere un disturbo fastidioso non solo dal punto di vista fisico, ma anche psicologico. Sembra infatti, secondo alcuni rilevamenti statistici degli istituti sanitari, che molti siano i ragazzi affetti da tale condizione e con la quale hanno difficoltà a convivere.

Dunque è importante tenere presenti le soluzioni per una terapia che permetta di rallentare la rapida caduta dei capelli o di rinvigorirli. Oltre ai farmaci come il Minoxidil e l'Alfatradiol, sono disponibili anche altre tecniche.

Si può scegliere una protesti 3T Ionix di Look & Wellness, una soluzione non invasiva e che supera di gran lunga la chirurgia. In questo modo sarà possibile sfruttare dei veri capelli, selezionati e controllati mediante apposite metodologie. Usufruendo di questa protesi 3T Ionix sarà possibile disporre di una nuova capigliatura, rinvigorita e duratura, che avrà un aspetto sempre morbido ed idratato. Infatti sarà fondamentale mantenere una corretta idratazione settimanale: basta infatti un semplice shampoo a settimana per mantenere sempre una capigliatura forte e pulita.

Se soffri di alopecia androgenetica e vuoi sapere come risolvere la caduta dei capelli senza ricorrere alla chirurgia, prenota senza impegno una consulenza gratuita con gli esperti del centro tricologico Look & Wellness di Cesena.