Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Look & Wellness: Centro tricologico e cura dei capelli

Alopecia areata grave: è considerata invalidità?

Come ottenere una invalidità da una condizione di alopecia areata grave

Alopecia areata grave: è considerata invalidità?

In questi paragrafi vi ullustreremo quale invalidità vi spetta per l'alopecia areata grave.

Cos'è l'alopecia?

L’alopecia può capitare a chiunque in qualunque momento della vita, anche in età infantile, aldilà dell’età, dell’etnia, del sesso. L'alopecia areata riguarda il 2% circa della popolazione. Esistono tre forme, quella a chiazze dal diametro di 3 cm caratterizzata da zone prive di capelli, spesso rotondeggiante oppure ovali di colorito roseo.

L’alopecia può interessare qualsiasi zona del corpo corporea di peli, barba, pube, ciglia, sopracciglia, peli, capelli, è una malattia autoimmune con fattori genetici molto rilevanti.

Si può guarire spontaneamente la prima volta con una percentuale che va fino al 50%. Attualmente l’alopecia areata è considerata una patologia autoimmune, a causa di anticorpi bianchi diretti contro il follicolo pilifero. Nel cuoio capelluto sono in modo maggiore colpite sono quella occipitale negli uomini, nelle donne quella retrostante la zona temporale, che si rivela molto più vasta.

Le chiazze di alopecia si possono stabilizzare oppure interessare ed estendersi a tutto il cuoio capelluto, per arrivare ad un’alopecia totale o universale.

Raramente ci troviamo a casi di guarigione totale, la maggior parte delle persone colpite ha una recidiva nei primi 5 anni.

I più avvantaggiati sono forse i soggetti adulti i quali mostrano una singola chiazza di alopecia.
La malattia è più aggressiva nei soggetti giovani, non ha ripercussioni fisiche, tranne che sulle unghie a volte, ma psicologiche molto serie talvolta. Importante per una prognosi adeguata è anche la durata della malattia.

Le cause dell'alopecia areata

Le cause sono ancora sconosciute ma riguardano un’alterazione del sistema immunitario, che produce anticorpi capaci di atrofizzare la zona trattata creando una dermatite da contatto, per stimolare il bulbo, utilizzando varie sostanze, come l’acido squarico, infine esistono integratori.

Le cause sono ancora sconosciute ma riguardano un’alterazione del sistema immunitario, che produce anticorpi che distruggono i follicoli. Importante resta il fattore ereditario.

Consideriamo che se già di per sè la malattia è imbarazzante, sia per gli uomini che per le donne, essa purtroppo lo è ancora di più per le donne, tra l'altro tra le donne la fascia più colpita è una fascia giovane, va dai trenta anni in giù ai quaranta anni. Per una donna le ripercussioni psicologiche di fronte alla stessa patologia sono diverse e davvero invalidanti. I capelli sono da sempre uno strumento di seduzione e di fascinazione per le donne, dall'inizio dei tempi, quindi le donne sono i soggetti più fragili e quelli più colpiti dal punto di vista morale.

Invalidità per chi soffre di alopecia areata 

Dunque per tutti questi aspetti, per le ripercussioni sul lavoro, per gli aspetti psicologici, per le depressioni e le crisi di disistima che potrebbe causare, si è deciso che in caso di alopecia areata si parla di una invalidità che va dal 20% per i casi più lievi al 35% per i casi più gravi, dove l'alopecia si rivela totale oppure addirittura universale.

Se vuoi risolvere in modo efficace e duraturo l'alopecia areata grave, il centro tricologico Look & Wellness di Cesena ti propone la soluzione non chirurgica alla caduta capelli. Si chiama 3T IONIX ed è un sistema di rinfoltimento non chirurgico brevettato appositamente per alopecia e calvizie. 

Vuoi vedere come cambierà la tua vita? Prenota ora una consulenza gratuita presso il centro a Cesena.